. .
Benvenuto

TI TROVI IN HOME -> PSICOLOGIA IN PILLOLE -> Dio vuole il nostro bene


Dio vuole il nostro bene
Stampa la notizia: Dio vuole il nostro bene 


Una vecchia storia indiana racconta di un re, che vo­leva essere giusto e generoso con i suoi sudditi. Per questo, si faceva sempre accompagnare da un vecchio consigliere, saggio e devoto, che lo aveva aiutato a superare tutte le difficoltà con la sua saggezza e che in ogni evento, gioioso o triste, ripeteva sempre: «Ciò che Dio vuole, è per il nostro bene».

Un giorno, il re, il consigliere ed alcuni nobili andarono a caccia nel bosco. Ma per uno strano caso, il re ed il saggio smarrirono la strada e si ritro­varono isolati dagli altri. Poiché il sole era molto forte e la stanchezza e la fame cominciavano a farsi sentire, il re prese dagli alberi dei frutti per mangiarli, ma nel togliere la loro buccia con il suo coltello incautamente si troncò un dito di netto. Fuori di sé, urlava per il dolore e la rabbia, mentre il vecchio, sereno e tranquillo, gli diceva: «Quello che Dio vuole è per il nostro bene».

Il re, ancora più adirato, aggredì il vecchio consigliere: «È tutta questa la tua sag­gezza? Sai dirmi solo questo? Vattene via: non voglio mai più vederti!»; e lo cacciò in malo modo. Ed il consigliere, tranquillo e sereno come se nulla fosse successo, si allontanò, recitando sottovoce: «Quello che Dio vuole è per il nostro bene».

Improvvisamente sbucarono dalla foresta alcuni Thugs, devoti della dea Kalì. Non ap­pena videro il re, si avventa­rono su di lui e lo fecero prigioniero per sacrificarlo alla loro sanguinaria dea. «Sono il re! Lasciatemi andare! Abbiate un po' di rispetto!», ripeteva disperato il re. «II re? Tanto meglio: finalmente potremo offrire alla nostra dea una persona degna della sua grandezza!». E senza tanti complimenti lo incatenarono sull'altare del sacrificio. Ma il sacerdote, che stava per affon­dare il suo coltello nel petto del sovrano, si accorse che al re mancava un dito. Sarebbe stato un grave sacrilegio offrire alla dea una vittima con un tale difetto. Tutti i presenti, inorriditi ed irritati, cacciarono via a sassate il re, il quale, anche se piuttosto malconcio ed affamato, poté fuggire libero.

 


Pagina: 1/2

Prossima pagina (2/2) Prossima pagina






.

Languages

Englishitaliano

CHI SIAMO

Video - Chi siamo

EVENTI

PERCORSI DI FEDE


UNO SI CHIEDE: PERCHÉ?

Percorsi di fede a fumetti

Fumetto

Fumetto

NEWSLETTER

Per essere aggiornato sulle nostre attività e conoscere sempre meglio Gesù Cristo.

ISCRIVITI QUI

SITI AMICI

.




Questo sito è stato creato con MaxDev