. .
Benvenuto

TI TROVI IN HOME -> PSICOLOGIA IN PILLOLE -> Genitori "sufficientemente" buoni


Genitori "sufficientemente" buoni
Stampa la notizia: Genitori "sufficientemente" buoni 


I figli non hanno bisogno di genitori perfetti

È vero: è difficile fare il genitore, oggi. Ma di certo è addirittura impossibile essere un genitore perfetto, impeccabile. Un genitore da manuale. Il tuo "mestiere" di genitore si alleggerirà notevolmente se utilizzerai una formula segreta, a base di alcuni ingredienti particolari. Quali ingredienti?

L'amore, innanzitutto. È questo l'ingrediente indispensabile, assolutamente indispensabile. E di amore, il più delle volte, ce n'è, ed in abbondanza. Ma "L'amore non basta". All'amore dobbiamo aggiungere la stima e il rispetto. È importante aiutare i figli a sviluppare una buona opinione di sé, trasmettendo loro la nostra stima ed il nostro rispetto nei loro confronti. Al bambino si deve il massimo rispetto. Non sono dei giocattoli, i vostri bambini. Non sono neanche vostri, i vostri figli - ci insegnava Gibran - sono i figli della Vita.

considerarli buoni, affettuosi e positivi è un buon mezzo perchè essi assimilino questa immagine di sé e diventino davvero buoni, affettuosi e positivi. Sviluppare la stima di sé è il primo passo per amare e rispettare gli altri.

Poi, ci vuole molta "empatia": parola oggi molto di moda, che sostanzialmente indica la capacità di sperimentare profondamente quello che l'altro prova, ma senza identificarsi con lui. "So benissimo che cosa provi. Ti comprendo perfettamente e ti sono molto vicino. Tuttavia, nonostante la mia profonda comprensione del tuo vissuto e delle tue dinamiche interiori, tu sei tu ed io sono io. Non posso sostituirmi a te, e tu non puoi sostituirti a me. Ti amo, ti rispetto e ti stimo, ma rispetto anche la tua identità e la mia". Anche l'empatia è un ingrediente prezioso.

Ancora: ci vuole qualche generosa manciata di conoscenze psicologiche e pedagogiche.Ma oltre all'amore, al rispetto, all'empatia ed alle conoscenze pedagogiche basilari, è altrettanto importante la conoscenza e la piena accettazione dei propri limiti. Dei propri limiti come persona, innanzitutto; e dei propri limiti come genitore, in particolare. Quindi, il quinto additivo miracoloso potrebbe proprio essere questo: la serena accettazione dei nostri limiti, nonostante tutta la nostra buona volontà e la nostra disponibilità. Questa miscela, in dosi equilibrate, potrebbe rivelarsi la formula vincente.


Pagina: 1/2

Prossima pagina (2/2) Prossima pagina






.

Languages

Englishitaliano

CHI SIAMO

Video - Chi siamo

EVENTI

PERCORSI DI FEDE


UNO SI CHIEDE: PERCHÉ?

Percorsi di fede a fumetti

Fumetto

Fumetto

NEWSLETTER

Per essere aggiornato sulle nostre attività e conoscere sempre meglio Gesù Cristo.

ISCRIVITI QUI

SITI AMICI

.




Questo sito è stato creato con MaxDev