. .
Benvenuto

TI TROVI IN HOME -> CHI È GESÙ? -> Il processo farsa all'imputato Gesù


Il processo farsa all'imputato Gesù
Stampa la notizia: Il processo farsa all'imputato Gesù 


Gesù è davanti al sommo sacerdote, probabilmente ancora Anna, che lo interroga sui suoi discepoli e sul suo insegnamento. Egli risponde che ha parlato sempre in pubblico, ha insegnato nelle sinagoghe, nel tempio dove tutti si radunano; non comprende dunque perché viene interrogato, mentre si dovrebbero interpellare coloro che l'hanno ascoltato.
È interessante notare che l'evangelista riferisce brevemente e in forma indiretta ciò che dicono gli accusatori, mentre fa parlare a lungo Gesù, presentandolo come colui che ha in mano la situazione, che insegna quale sarebbe stato il procedimento corretto, dando così una lezione al sommo sacerdote.

Ma mentre parla, una delle guardie lo schiaffeggia e gli dice:
«Così rispondi al sommo sacerdote?». Gesù replica:
«Se ho parlato male, dimostrami dov'è il male; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti?».
Nel Discorso della montagna aveva insegnato:
«Se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l'altra» (Matteo 5,39).

Ora tuttavia egli, con libertà somma, pacatamente e dignitosamente si difende, dimostrando la sua superiorità sulla situazione e di poterla dominare, pur se sta per essere sempre più schiacciato e umiliato. Questo schiaffo è di fatto il primo dei colpi che Gesù riceverà, il segno che non è intoccabile, che è possibile scagliarsi contro di lui impunemente; è un incoraggiamento per tutti coloro che in seguito vorranno colpirlo. Egli tuttavia rimane saldo nella sua serenità e nella sua forza interiore.

CARD. CARLO MARIA MARTINI
(Tratto da La Repubblica 29.9.2007)







.

Languages

Englishitaliano

CHI SIAMO

Video - Chi siamo

EVENTI

PERCORSI DI FEDE


UNO SI CHIEDE: PERCHÉ?

Percorsi di fede a fumetti

Fumetto

Fumetto

NEWSLETTER

Per essere aggiornato sulle nostre attività e conoscere sempre meglio Gesù Cristo.

ISCRIVITI QUI

SITI AMICI

.




Questo sito è stato creato con MaxDev