IL NOSTRO SITO è IN RIFACIMENTO. CI SCUSIAMO SE ALCUNE PARTI DEL SITO ATTUALE FOSSERE NON ATTIVE. GRAZIE PER LA COMPRENSIONE.
. .
Benvenuto

TI TROVI IN HOME -> RELIGIOSITÀ OGGI -> Matrice orientale


Matrice orientale
Stampa la notizia: Matrice orientale 


Mistica senza Dio

Il fascino del buddismo in occidente

«Questo occidente che a poco a poco scopre quasi a tentoni il Buddhismo è l'occidente cristiano.... Sarà una delle linee che segneranno il volto di questa Europa». Queste parole che Henri de Lubac scrisse circa 40 anni fa, pubblicate su Buddhismo e Occidente della Jaca Book, 1987, paiono una profezia.

Ormai decine di guru orientali, non solo buddhisti, si sono impiantati in occidente in cerca di adepti: se per interessi religiosi o per interessi personali, lo si può giudicare dai mezzi e dai risultati. È un dato di fatto comunque la fortuna che hanno incontrato i culti e le sètte orientali. Ma non tutto è negativo: la presenza e la pubblicità su questi movimenti può avere anche effetto positivo se ridesta nell'uomo, ripiegato su problemi soltanto materiali, il bisogno di riflettere sui grandi temi della vita, sul senso di quanto egli desidera e cerca, sul perché del male, della morte... Anche il cristiano può riscoprire i grandi valori della sua fede.

La spiritualità buddhista

Il buddhista, quello vero, si impone un cammino di liberazione che è molto aspro (solo dopo anni di costanti meditazioni, ascetismi, in povertà spirituale e silenzio, potrà arrivare al distacco da sé e dalle cose ed entrare nel vuoto del silenzio cosmico).Non dobbiamo lasciarci quindi trarre in inganno da certi aspetti pittoreschi, forse anche attraenti dal lato coreografico, ghirlande di fiori e profumi di incenso, che non hanno niente a che vedere con il senso profondo del Buddhismo.

Una mistica senza Dio

Per tornare alle parole profetiche di De Lubac nella citata opera a p. 252: «La liberazione dal dogma di Dio creatore sembra essere una delle attrattive del Buddhismo».Pur essendoci un aspetto altamente mistico in questo esercizio di svincolamento dalle proprie passioni, esso non lascia posto alcuno al Dio Vivente.«Non nascondiamocelo: questo ateismo è la profonda ragione per cui uno come Schopenauer, così poco asceta e così poco mistico, si era lasciato prendere da tanto entusiasmo per certi pensatori dell'India, volendo con questo dare scacco matto al "teismo assoluto e ripugnante" della Bibbia (...)Ora, la maggior parte dei simpatizzanti per il Buddhismo in tutti Paesi europei, da un secolo, sono tutti più o meno, discepoli di Schopenauer» (ivi, p.250- 251), cioè tutti più o meno atei.Allora diventa facile comprendere perché il Buddhismo esportato in occidente si combini così facilmente con movimenti di autoliberazione, psicoterapia, ecc. che assicurano il raggiungimento della salute fisica e psichica, prescindendo da una qualsiasi fede religiosa.Per concludere, sempre rispettando la libertà di coscienza di ognuno e profondamente convinti dei valori insiti nel vero Buddhismo, citiamo ancora De Lubac: «Andare ad abbeverarsi alle sorgenti della sapienza buddhista, come di ogni altra sapienza orientale, quando c'è sempre a portata di mano l'incomparabile tradizione spirituale dei venti secoli di cristianesimo col suo insieme, unico, di equilibrio e di audacia, di profondità di esperienza e di pensiero; quando ci sono le lettere di san Paolo con il loro inno alla carità e il Prologo del Vangelo di Giovanni; più semplicemente ancora e più divinamente, quando si ha il Pater e le Beatitudini....significa veramente far cosa insensata».


Pagina: 1/4

Prossima pagina (2/4) Prossima pagina






.

Languages

Englishitaliano

CHI SIAMO

Video - Chi siamo

EVENTI

PERCORSI DI FEDE


UNO SI CHIEDE: PERCHÉ?

Percorsi di fede a fumetti

Fumetto

Fumetto

NEWSLETTER

Per essere aggiornato sulle nostre attività e conoscere sempre meglio Gesù Cristo.

ISCRIVITI QUI

SITI AMICI

.




Questo sito è stato creato con MaxDev